+39 02 267 111


intestazione logo bottonificio

Un bottonificio innovativo e artigianale al tempo stesso, anche solo trattandosi di una pinza per bottoni a pressione, da applicare nei loro componenti

chiedi info bottonificio
Senza impegno

Pinza per bottoni a pressione del bottonificio, necessaria per applicarne le componenti



la pinza per unire le quattro parti dei bottoni a pressione

Durevolezza e affidabilitÓ - curate dal bottonificio - degli elementi di fermagli a pressione pronti da applicare con pinza

Le quattro parti componenti dei bottoni ad incastro, o a pressione, da applicare con pinza o macchina

Una volta applicati al capo di abbigliamento - sia per il tramite di una rivettatrice professionale, che di una semplice pinza, entrambi acquistabili presso il bottonificio Lozio - i bottoni a pressione appaiono ripartiti in due piccole formazioni che, sovrapposte, si bloccano tra loro attraverso un premere delle dita, unendo cosý i due lembi di stoffa.

I bottoni a clip prodotti dal nostro bottonificio sono composti in realtÓ da quattro parti o componenti, chiamate rispettivamente testa, femmina, maschio e contromaschio.

Ognuna delle coppie serve per una delle due parti di stoffa da unire.

In tutto il mondo i bottoni a pressione in metallo personalizzati e neutri vengono suddivisi e catalogati in tre gruppi, che in Italia si trovano ad essere identificati dai bottonifici con le sigle: Alfa (per i modelli con molla ad "S"), Kappa (per i modelli con molla ad anello) e Mu (per i modelli con anello a graffe).

L'applicazione di tali bottoni avviene per mezzo di macchine rivettatrici - fabbricate e proposte in gamma dal bottonificio Lozio - ma anche semplici pinze, che hanno il compito di unire le varie componenti del bottone alla stoffa, esercitando una semplice stretta.